Tre consigli per migliorare l’impresa alimentare

Ognuno di noi dovrebbe riservare la stanza più grande della sua casa ideale al miglioramento.”
Pat Mesiti

 

Salve, cari amici di RDR. Sono molto felice di trovarvi qui nel nuovo sito e di arricchire il nostro menù inaugurando la sezione “articoli formativi” con questo argomento: il miglioramento dell’impresa alimentare, ovvero il tipo di azienda che più sta a cuore a me e al mio progetto.

 

Come possiamo essere gli artefici della nostra evoluzione e di quella della nostra impresa?

L’atteggiamento che riscontro durante i miei corsi o parlando con gli artigiani che mi trovo di fronte è il seguente: “sono un artigiano, non mi occupo di progettazione o di pianificazione” o ancora “con la crisi che c’è, è già una fortuna restare a galla”.

Mi viene sempre in mente la storiella del taglialegna… metafora perfetta! Magari te la racconto un’altra volta.

Vorrei dimostrarti che che un professionista può migliorare sempre e arrivare a pianificare il suo lavoro attraverso piccoli, semplici passi. A volte è proprio nei momenti di crisi che si prospettano grandi opportunità e occasioni di cambiamento. Allora bisogna essere pronti ad affrontare la trasformazione utile per vincere le nuove sfide.

Partendo da questi tre consigli, voglio illustrarti come migliorare l’impresa alimentare e sentirti appagato dal tuo lavoro, come artigiano e come vero e proprio imprenditore di te stesso.

Il primo consiglio è senza dubbio quello di valutare il vantaggio competitivo che vuoi dare alla tua impresa.

 

vantaggio competitivo

Cosa posso fare per essere originale, innovativo e qualitativamente superiore ai miei concorrenti?

Come offrire prodotti e servizi che non sono ancora presenti sul mercato e che potrebbero rinnovare l’interesse dei miei clienti e magari attirarne di nuovi?

Potresti puntare sulla qualità e la freschezza dei prodotti, sulla genuinità delle materie prime, inventare nuove ricette o semplicemente modificare quelle vecchie.
 Non è tanto importante COSA cambierai per acquisire vantaggio competitivo, ma COME lo farai: con quale metodo di pianificazione, sulla base di quale progetto, ovvero dell’obiettivo che ti sei posto quando hai deciso che era tempo di migliorarti. Per potenziare l’impresa e lavorare al meglio, il secondo elemento imprescindibile è la squadra,il team su cui fai affidamento, le persone che lavorano per te e con te all’interno dell’azienda. Le funzioni e i ruoli di ciascun membro della squadra devono essere stabiliti e pianificati, poiché ognuno deve sapere cosa fare e come farlo per essere funzionale ed efficiente.

Personalmente credo che sia una fortuna di pochi potersi affidare a qualcuno con piena fiducia, avere la possibilità di delegare parte del proprio lavoro con risultati che spesso superano addirittura le nostre aspettative.

Puzzle

A volte pensiamo che la formula “squadra che vince non si cambia” sia sempre valida. Bisogna sempre valutare bene con chi abbiamo a che fare. I componenti del nostro team sono le persone che insieme a noi portano avanti e fanno crescere l’impresa. È fondamentale poter avere piena fiducia in queste persone, dar loro gli strumenti per svolgere bene il lavoro e soprattutto definire nel dettaglio le capacità e le competenze richieste: così riusciremo a individuare chi coinvolgere nelle nuove iniziative dell’azienda, per far sì che il miglioramento si attui da subito.

Per finire, il terzo consiglio che vorrei darti ora riguarda le proiezioni finanziarie, importantissime per stabilire i risultati desiderati dall’impresa: tutto ciò che riguarda i costi, i margini, gli investimenti e la sostenibilità finanziaria dei nuovi progetti da avviare.

Se non sappiamo quanto l’impresa può investire, per quanto tempo e quali sono i progetti più idonei, non possiamo pensare di avere una giusta visione d’insieme: l’evoluzione dell’impresa alimentare è frutto di diversi fattori, tutti da analizzare e sviluppare con attenzione per evitare rischi ed errori che potrebbero compromettere la vita stessa dell’azienda. In breve tempo e con poco sforzo potete seguire un metodo semplice ed efficace come quello che RDR vi propone per raggiungere i risultati desiderati!

proiezioni finanziarie

Come puoi sfruttare questi spunti per dare nuovo slancio alla tua attività?

Con RICETTA DELLE RICETTE! All’interno del Progetto RDR, il nostro percorso IL PROGETTO EVOLUTIVO AZIENDALE tratta proprio questi argomenti: come realizzare quello che definiamo lo “Stato Desiderato” partendo da un semplice piano d’azione e trovando soluzioni concrete ed efficaci.

In questo pagina trovi tutte le informazioni utili. Se vuoi contattarci per approfondire e iniziare il percorso, saremo ben felici di aiutarti.

Cosa ne pensi, si può fare?
 Ti aspetto.

Grazie e
Buona Vita

0