stato desiderato

Complimenti a chi si mette in gioco

Squadra che vince non si cambia?

Fare impresa in questo periodo non è proprio la cosa più semplice che esista: non c’è un solo “elemento ambientale” che possa entusiasmare chi avesse voglia di investire sui propri talenti, specialmente in Italia.

Lo so, fa male doverlo costatare ogni giorno; fa ancora più male assistere alle discussioni infinite su alcuni aspetti ridicoli (togliere la tassa sulla casa quando la stima dell’evasione fiscale è del 55% del reddito prodotto, ad esempio). Il sistema paese va a rotoli, comprese le infrastrutture essenziali (rete telefonica, aerea, ecc.), mentre continuiamo a guardarci l’ombelico e a pensarci tra le grandi potenze industriali: “ma de che”?!?! Continua a leggere...

0