FARINETTI COLPISCE ANCORA….

Sapete che ho un debole per Farinetti, il creatore di Eatitaly per intendersi.

Forse lui non lo sa e spero di poterglielo dire di persona, un giorno.

Oggi vorrei invitarvi a leggere questo articolo che è apparso sull’Haffington Post Italy, il nuovo quotidiano diretto da Lucia Annunziata.

Provate a leggere e rispondete a questa domanda:

non lo vorreste alla guida della riscossa di questo Paese?

La settimana passata, a Roma, abbiamo lanciato Vino Libero. Ma non è di vino che vi voglio parlare. Se non dirvi che Vino Libero è un’associazione di 12 produttori che hanno deciso di liberare il vino dai concimi chimici, dai diserbanti e dai troppi solfiti. Un progetto bello da raccontare e facile da capire. Complesso da realizzare. Ma questi produttori sono molto determinati. Sono già riusciti a realizzarlo pienamente nelle vigne e nelle cantine. Ora vedrete che riusciranno anche a vendere questi vini. Nei mesi scorsi, mentre montavamo la parte marketing del progetto, ci siamo spesso resi conto che non è solo il vino che ha bisogno di essere liberato…

Se vuoi continuare a leggere: http://www.huffingtonpost.it/oscar-farinetti/e-ora-che-ci-liberiamo_b_1896697.html?utm_hp_ref=italy

Sì è possibile cambiare le cose cominciando da quelle che contano veramente. E in questo paese esistono le persone come Marinetti, e sono tante che possono dare vita ad una nuova era di sviluppo e di prosperità valorizzando le risorse e le persone di cui questo paese abbonda.

Non sto lanciando una nuova iniziativa politica né tantomeno voglio propagandare qualcuno. C’è già abbastanza chiasso… Ti segnalo soltanto un’impresa autentica, fatta con passione, che fa solo del bene a tutti.

Un abbraccio

Filippo Scarponi

0