CHE SPETTACOLO: LA CITTA’ DEL CIBO

Sono fresco fresco da un appuntamento a cui volevo arrivare da tempo.

Avevo seguito lo sviluppo di questa impresa attraverso il loro sito, le loro interviste sulle riviste, sui giornali. Avevo anche visitato il loro punto di Torino, ma quello che mi sono trovato di fronte ha dell’incredibile!

Una vera e propria città del cibo! E per di più eccellente: fantastico!

Una vecchia stazione ferroviaria, quella dell’Ostiense, completamente ristrutturata ospita il percorso scelto da tempo da Eataly per presentare quei prodotti che fanno del nostro patrimonio enogastronomico un’eccellenza mondiale.

Certo a Roma ogni impresa assume caratteristiche grandi: ma i quattro piani su cui si sviluppa il viaggio delle degustazioni e del “mercato” delle proposte enogastronomiche è assolutamente grandioso.

All’interno della struttura gli spazi dedicati all’esposizione e i diversi angoli per la degustazione dei prodotti sono un’ulteriore dimostrazione di quanto Eataly sta sostenendo da tempo: è possibile coniugare la passione con l’etica, la qualità e l’impresa che produce utili.

Un’ultima cosa veramente notevole è la professionalità delle persone (prevalentemente giovani) che operano all’interno. Si respira un’aria cordiale, dinamica e… professionale. Proprio come Eataly!

Non mi piace fare la promozione alle altre aziende: faccio eccezione per Eataly perché incarna lo spirito dell’evoluzione del pensiero enogastromico: un’evoluzione che passa attraverso la proposta di grande qualità per arrivare all’eccellenza del prodotto e del servizio.

Complimenti!!!

0